Arcoiris Arti, quando il teatro incontra la capoeira

NOCETO: Unisce l’arte marziale alla danza, la musica alla recitazione, la poesia all’espressività corporea. Nato quasi per gioco, in una sera di capodanno, il progetto di Arcoiris Arti è quello che si definirebbe un work in progress.  Un’idea in movimento che fa della creatività e dell’originalità il punto di partenza «perché le arti sono fondamentali nell’arricchimento personale, fin dall’infanzia». Così Cinzia Pollastri e Andrea Scaccaglia spiegano il loro modo di fare spettacolo. Non c’è nulla di costruito, “rubato” o preso a prestito: quello che i due giovani artisti di Noceto mettono in scena è del tutto originale e nasce dalle rispettive passioni, il teatro e la capoeira.

Dopo aver partecipato a diversi festival, eventi e serate artistiche di Parma e provincia – da Lo Sport fa Centro a BoulevArt, dai Bascherdeis di Vernasca al Festival di teatro di strada a Roccabianca – Cinzia e Andrea stanno ora lavorando sullo sviluppo della loro produzione “Esci dal mare Catarina” una commistione di recitazione poetica, danza delle candele e movimenti di capoeira, il tutto cantato ed accompagnato dal vivo a ritmo di berimbau e percussioni. «Vogliamo portare tra il pubblico la creatività e l’originalità – spiega Cinzia – e fare incontrare le diverse arti. Da questo punto di vista siamo molto soddisfatti della collaborazione nata con l’illustratrice Manuela Saccani, incontrata in occasione del festival BoulevArt, e diventata nostra scenografa. O ancora dell’attività del gruppo Synapsis, coordinato da Dimitri Corradini, altro artista di BoulevArt».

Nello spettacolo di Arcoiris Arti è possibile ascoltare sonorità antiche, scoprire ritmi afro cubani mescolati a quelli afro brasiliani, rimanere in ascolto di storie senza tempo. «Presto torneremo con una versione arricchita del nostro spettacolo, con l’entrata del percussionista Lorenzo, alle congas – anticipa Andrea – A gennaio faremo una serata a Noceto, a marzo saremo a Fontanellato, a maggio al Festival teatrale con Rete H, a luglio a Castelguelfo».

Nel frattempo il lavoro di Cinzia e Andrea non si ferma all’arte scenica: le loro attività vertono anche intorno alle aree educative, terapeutiche, sociali, culturali, sportive e di aggregazione. «Ci occupiamo anche di corsi per bambini, normo dotati e con problematicità e realizziamo spettacoli su commissione, a tema».

E per chi volesse provare l’espressività della capoeira Andrea, graduato Ratinho, tiene corsi per tutte le età a Fidenza, il martedì presso la Palestra Scuola Solari e il venerdì presso la Palestra Start&Go.

«Arcoiris Arti vuole dire positività, solarità – dicono Cinzia e Andrea, coppia artistica e coppia anche nella vita – anche se non sempre è semplice trovare gli spazi di cui si avrebbe bisogno e quella giusta attenzione verso la diversità e l’originalità. Ma l’importante è non cedere a ciò che viene propinato e proseguire con impegno nei propri progetti e nel fare quello in cui si crede».

Arcoiris Arti è anche su facebook 

 

 

 

 

Argomenti simili

Autore
  1. Cinzia Reply

    Fantastico!!!! Grazie per l’articolo e W l’Arte!!!!! Cinzia e Andrea

Commenta

*